Deiulemar, verso l’udienza in Cassazione. L’Ascom raccoglie l’appello degli obbligazionisti

582
  • Miramare
  • Faiella
  • Santa Maria la bruna
  • tvcity promo
  • un click per il sarno
  • bcp
  • serigraph
  • Lavela

Bus diretti a Roma e solidarietà a Torre del Greco. Si avvicina la data che segnerà la fine della vicenda giudiziaria penale che ha coinvolto gli armatori della Deiulemar compagnia di navigazione. L’udienza alla Suprema Corte di Cassazione per il procedimento penale legato al fallimento della società armatoriale di Torre del Greco, il cui crac ha messo in ginocchio migliaia di famiglie di risparmiatori, si svolgerà il prossimo 17 maggio. A sette anni dal fallimento da oltre 700 milioni di euro, si arriverà così all’ultimo atto del processo penale che interessa gli armatori torresi.

Nei giorni scorsi è  partito un appello all’Ascom da parte degli obbligazionisti. “Ogni torrese è chiamato a fare la propria parte”, il messaggio rivolto all’Associazione Commercianti, “in ballo vi sono Dignità Orgoglio e senso di appartenenza. Non di meno anche il futuro economico dell’intera comunità colpita da una tragedia di oltre 7 anni e che ora potrebbe avere uno sbocco con altre cause. Siamo sicuri che gli imprenditori e i Commercianti Torresi non resteranno insensibili al nostro appello di adesione”. La richiesta è quella di mettere in atto un’azione simbolica attuando il fermo delle attività commerciali in segno di solidarietà dalle 10 alle 11 in corrispondenza dell’inizio dell’udienza. Dall’Ascom – hanno fatto sapere dal gruppo Info Legalità e Trasparenza Obbligazionisti Deiulemar – è arrivata la risposta all’appello: “Con la speranza che si possa trovare una soluzione ai problemi diretti e indiretti causati a tanti cittadini torresi, l’Ascom di Torre del Greco inviterà le imprese del territorio a un simbolico gesto di adesione alle loro legittime istanze”.