l43-botti-sequestrati-140101083339_mediumNel corso di un servizio mirato a contrastare la detenzione e la vendita abusiva di fuochi pirotecnici illegali e potenzialmente pericolosi per l’utenza, i carabinieri della stazione di San Sebastiano al Vesuvio hanno scovato in casa di L.P., 30enne di Ercolano, già noto alle forze dell’ordine, circa 10 chili di fuochi di IV e V categoria, quelli più pericolosi. Il materiale era nascosto nella veranda della cucina. Durante la perquisizione, estesa poi all’auto in uso al giovane, i militari hanno trovato ancora 60 ordigni esplosivi, noti come “rendini”. L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per detenzione illegale di materiale esplodente.