inaugurazione centro antiviolenza ercolano ingresso centro antiviolenza ercolanoÈ stato inaugurato questa mattina il Centro Antiviolenza del Comune di Ercolano. Lo sportello è stato allestito al piano terra di Villa Maiuri in via Generale Niglio e sarà gestito in collaborazione con i Centri Antiviolenza Lilith ed il Consorzio Terzo Settore. Il Centro offrirà servizi di accoglienza personale per donne vittime di violenze e abusi fisici e morali, consulenze psicologiche, legali e di orientamento al lavoro. Previsti, inoltre, la formazione di gruppi di autoaiuto e percorsi di informazione e sensibilizzazione all’interno delle scuole. La struttura sarà aperta dal lunedì al venerdì (lun.-merc.-ven. dalle 9 alle 12 e mar.-giov. dalle 14 alle 17). Per contatti privati è operativa la mail info@sportellolilith.it

«L’apertura di una struttura del genere a Ercolano rappresenta un grande traguardo di civiltà, ma anche un punto di partenza per un cambiamento culturale e del riconoscimento del ruolo donna nella società. Questo centro dovrà diventare il punto di riferimento per tutte le donne che subiscono episodi di abuso, stalking e violenza per arginare questi episodi prima che possano trasformarsi in gravi tragedie. Per questo motivo, i servizi saranno accessibili e gratuiti ed è garantita la massima discrezione per tutti gli utenti», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

«Lo Sportello Antiviolenza è un’ulteriore testimonianza della sensibilità di questa Amministrazione verso le tematiche di integrazione, tutela ed inclusione di tutte le fasce della società – dice l’assessore alle Pari Opportunità Claudia Improta – Proseguiremo su questa linea con incontri di sensibilizzazione nelle scuole per spiegare soprattutto ai più giovani i principi di parità ed uguaglianza tra i generi e di rispetto del diverso».

Tutti gli aspetti procedurali che hanno condotto all’apertura dello Sportello Antiviolenza del Comune di Ercolano sono stati seguiti e coordinati dall’assessore alle Pari Opportunità Claudia Improta: «Con l’inaugurazione di questo Centro, Ercolano raggiunge un altro grande traguardo di civiltà – dice Improta -. Si darà la possibilità a tutte le persone vittime di violenza di avere un punto di ascolto con esperti del settore e non farle sentire abbandonate. L’apertura del Centro Antiviolenza sarà un’ulteriore testimonianza della sensibilità di questa Amministrazione verso le donne».

«C’è grande attenzione a questa iniziativa che avvia un percorso che intende rafforzare la rete tra cittadini, in modo che all’apertura di uno sportello antiviolenza seguano cambiamenti culturali positivi per la società – spiega Roberta Di Capua, coordinatrice del Centro Antiviolenza di Ercolano – Il nostro obiettivo, infatti, è favorire anche momenti di sensibilizzazione ed incontri pubblici in cui vengano coinvolte le scuole e l’intera cittadinanza. Uno dei servizi su cui puntiamo molto, inoltre, è l’orientamento al lavoro: l’autonomia e l’indipendenza economica spesso sono elemento necessario per consentire alle vittime di uscire da situazioni violente».