fabbrocini“La drammatica situazione dei lavoratori è solo l’ultimo campanello d’allarme che viene dalle Terme di Stabia. Appare più che mai evidente la necessità di un’azione integrata tra i diversi attori sociali non solo per tamponare le emergenze, ma anche per rilanciare un territorio strategico per l’economia della nostra regione. Le Terme di Stabia sono uniche dal punto di vista scientifico e rappresentano un irrinunciabile volano di sviluppo. Il turismo termale e del benessere nei prossimi 10 anni registrerà una crescita di circa il 9%: investire in accoglienza è una priorità”. Così la professoressa Gabriella Fabbrocini interviene in merito alla problematica che interessa le Terme di Castellammare di Stabia.