GIANLUCA DI PAOLADoveva scontare quasi 5 anni di reclusione per traffico di stupefacenti ma si era reso uccel di bosco per sfuggire al carcere. Dopo circa 2 anni è stato fermato in Francia.
I carabinieri della stazione di Secondigliano hanno esteso le ricerche in ambito europeo e tale segnalazione in ambito Shengen ha consentito la sua individuazione lo scorso 11 febbraio a Bordeaux, in Francia.
In cooperazione con personale dell’Interpol e della Polaria di Roma è stato tratto in arresto Gianluca Di Paola, 26 anni, residente a Napoli sulla Circumvallazione esterna, ricercato da circa 2 anni, già noto alle forze dell’ordine e ritenuto contiguo al clan camorristico degli “Abete”, attivo nel quartiere di Scampia.
Il 26enne raggiunto da un ordine di carcerazione emesso il 20 settembre 2012 dalla Corte di Appello di Napoli dovrà espiare un residuo pena detentiva: 4 anni e 11 mesi di reclusione per traffico di stupefacenti perpetrato nel marzo 2010 a Napoli.
A seguito di mandato di estradizione Di Paola è stato accompagnato dalle autorità francesi all’aeroporto internazionale di Fiumicino e dopo la notifica del provvedimento restrittivo è stato tradotto nella casa circondariale di Rebibbia.