Si terrà dal 16 settembre all’1 ottobre la XXII edizione di ETHNOS, festival internazionale di musica etnica, ideato e diretto da Gigi Di Luca. Ad inaugurare la rassegna musicale, il prossimo 16 settembre, alle ore 21, a San Giorgio a Cremano, presso la storica dimora di Villa Vannucchi, sarà la nuova stella della musica capoverdiana Lura. Ad accompagnarla on stage nella sua unica data in Italia, ci sarà il suo collaudato quartetto che vede Toy Vieira al pianoforte, Johnny Fonseca alla chitarra, Just Wody al basso e Tuur Moens alle percussioni.

Il cartellone artistico del festival Ethnos prevede sette concerti e uno spettacolo di danza nei comuni del Golfo di Napoli con artisti e personalità provenienti da tutto il mondo, come la cantante maliana Oumou Sangaré – che sarà premiata al WOMEX 2017 – la band portoghese Terrakota, lo scrittore Tahar Ben Jelloun, il pianista francese Chassol e i danzatori Ziya Azazi (Turchia) e Fernando Anuang’a (Kenya).

L’evento è stato finanziato dalla Regione Campania, e si svolgerà nei comuni di San Giorgio a Cremano, Somma Vesuviana, Bacoli, Massa Lubrense e Casandrino, per un percorso di valorizzazione del territorio non solo attraverso appuntamenti musicali unici nell’attuale panorama della musica dal vivo in Italia, ma anche attraverso itinerari naturalistici sui sentieri del Parco Nazionale del Vesuvio, visite ai siti storici, degustazioni di prodotti tipici, convegni, seminari sulle danze popolari e visite guidate ai siti archeologici e di particolare interesse turistico.