I carabinieri della compagnia di Ischia hanno tratto in arresto, per il furto di ceri perpetrato questa notte nel santuario della Madonna di Zaro, la 20enne Angela Grazia Conte, studentessa di Forio già nota alle forze dell’ordine, e le sue complici C.A.D., e A.D., entrambe 20enni  e di origine romena ma residenti a Forio.

Questa notte, forse mosse dall’intento di rubare le offerte, hanno rotto il lucchetto che chiudeva la recinzione del santuario e vi si sono intrufolate.

Hanno tentato di scassinare l’armadietto in cui erano custodite le offerte ma non ci sono riuscite per l’intervento di una pattuglia di carabinieri, chiamati da alcuni cittadini. Nel frattempo però avevano arraffato dei ceri.

I carabinieri sono entrati in chiesa e le hanno bloccate. Nei loro zainetti hanno sequestrato arnesi da scasso ed hanno rinvenuto i ceri.

C.A.D. è stata trovata in possesso anche di un pugnale.
La refurtiva è stata restituita all’avente diritto.
Le arrestate sono in attesa di giudizio con rito direttissimo.