polizia

poliziaGli agenti del commissariato di P.S. Frattamaggiore, unitamente ad un assistente della Polizia di Stato del commissariato Afragola, libero dal servizio, hanno tratto in arresto Renato Zecchetella, pregiudicato di 24 anni, responsabile di tentata rapina. L’episodio è avvenuto ieri pomeriggio, intorno alle 17,30 quando l’assistente di polizia si trovava a Corso Europa a Frattamaggiore, in attesa della sorella. Quando la donna è arrivata, a bordo della sua autovettura, due giovani in sella ad un ciclomotore le si sono avvicinati ed il passeggero, senza scendere dal mezzo, con mossa fulminea, ha tentato di strapparle la catenina dal collo. La vittima ha reagito, prima gridando e poi dando una “sportellata” al ciclomotore, fatto questo che ha messo in fuga i rapinatori. L’assistente del commissariato Afragola, che aveva assistito alla scena, è salito in sella alla sua moto all’inseguimento dei malfattori. Il conducente ha abbandonato lo scooter nelle mani del passeggero, dandosi alla fuga nelle strade limitrofe e facendo perdere le proprie tracce, mentre il poliziotto ha raggiunto il fuggitivo e ne è nata una colluttazione. Nel mentre, è sopraggiunta una volante del commissariato di Frattamaggiore, in transito sul lato opposto della carreggiata (erano intanto giunti al corso D’Amato ad Arzano) hanno immediatamente invertito la marcia per dare man forte al collega, riuscendo, insieme a quest’ultimo, a bloccare definitivamente Zecchetella. Mentre l’assistente di polizia è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Frattamaggiore, il 24enne è stato dichiarato in arresto e condotto al carcere di Poggioreale.