“Abbiamo discusso del progetto Smart Pompei in cui è coinvolto il CNL, un ente di ricerca importante che collabora con il Ministero dei Beni Culturali e che raccoglie tutti i dati dal sito di Pompei e crea una grande mappa interattiva messa a disposizione anche per le imprese che vogliono fare un progetto culturale – dichiara Luigi Gallo Presidente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati a margine dell’incontro tenutosi nella Direzione del Parco Archeologico di Pompei tra i membri della Commissione Cultura e il Direttore generale del Parco Archeologico di Pompei Massimo Osanna ed il Direttore del Grande Progetto Pompei il Generale Mauro Cipolletta.
Questo è il primo passo di un percorso che investe sull’innovazione sociale e tecnologica. Intendiamo creare un progetto con una cabina di regia che possa lavorare alla realizzazione di un distretto culturale che va da Castellammare a Portici e che coinvolge tutti i siti minori, tra i vantaggi c’è quello di essere sulla scena internazionale. L’Italia deve vincere con progetti culturali costruiti attorno alla bellezza del territorio dimostrando come alcune difficoltà ambientali riescano ad essere un volano con cui affrontare le sfide ” – conclude Gallo.

Durante l’incontro si è fatto il punto sullo stato degli interventi del Grande Progetto Pompei e sull’attuazione del Piano Strategico per il rilancio socio- economico della cosiddetta “Buffer zone “.