Municipio-di-PompeiNuova linfa per il progetto Garanzia Giovani, in arrivo 40 nuovi tirocini da effettuare presso Palazzo de Fusco che vanno ad ampliare le possibilità offerte dal programma europeo. Diversi i profili professionali che si andranno a formare. I primi dieci tirocini, accordati con un decreto dirigenziale dello scorso gennaio, saranno suddivisi a seconda delle competenze e nello specifico, verranno individuati 3 tirocinanti con profilo di ingegneri, architetti e professioni assimilate; 2 tirocinanti con profilo di specialisti in scienze umane, sociali, artistiche e gestionali. Due tirocinanti con profilo di impiegati addetti alla gestione amministrativa, contabile e finanziaria; 3 tirocinanti con profilo di impiegati addetti alle funzioni di segreteria e alla macchine da ufficio.

Con decreto dirigenziale della Regione Campania datato  27 marzo 2015, al Comune di Pompei sono stati, inoltre, accordati altri 30 tirocini formativi che andranno così suddivisi: 5 tirocinanti con profilo di elettricisti ed installatori di impianti elettrici nelle costruzioni civili; 5 tirocinanti con profilo di analisti e progettisti di software; 5 tirocinanti con profilo di archivisti; 5 tirocinanti con profilo di assistenti sociali; 5 tirocinanti con profilo di esperti legali in enti pubblici e 5 tirocinanti con profilo di addetti alla contabilità.

Il soggetto promotore è stato individuato nell’Agenzia per il Lavoro e l’Istruzione, un organismo delegato, tra l’altro, all’espletamento di tutte le fasi atte ad individuare i tirocinanti così da garantire la massima trasparenza e legalità.

“Grazie a  questa possibilità concessa alla nostra Amministrazione dalla Regione Campania daremo l’opportunità a tanti giovani di svolgere un tirocinio presso la pubblica amministrazione – affermano i consiglieri Sabini e Calabrese – Per un intero anno i nostri giovani potranno toccare con mano il funzionamento della macchina amministrativa, arricchendo le proprie conoscenze e professionalità. Quest’amministrazione ha sempre avuto a cuore le tematiche sociali con particolare attenzione al mondo giovanile e continuerà a lavorare senza proclami nell’esclusivo interesse della città certa che, alla fine, saranno i fatti a fare la differenza”.