firma-decreti-giuntaÈ stato sottoscritto oggi dal sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, presso la Prefettura di Napoli, l’adesione del Comune al protocollo d’intesa per il conferimento delle funzioni di Stazione Unica Appaltante alla Prefettura di Napoli ed il Provveditorato delle Opere Pubbliche di Campania e Molise. Da questo momento, dunque, le procedure relative agli appalti pubblici da svolgere per conto del Comune di Ercolano verranno gestite direttamente dalla Prefettura.

 «Essendo obbligati per legge ad individuare una Stazione Unica Appaltante, dopo i disastri ereditati e la perdita di milioni di euro di finanziamenti dovuti anche alla mala gestione, abbiamo ritenuto unico atto possibile affidare gli appalti alla Prefettura. Lavori bloccati da tempo, procedure poco chiare e procedimenti finiti all’attenzione della magistratura hanno reso necessario un deciso segnale di trasparenza da parte di questa amministrazione comunale nella gestione delle opere pubbliche», così il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto.

 «Di fronte alla situazione disastrosa per la città e imbarazzante per chi l’ha provocata, infatti, abbiamo ritenuto la Stazione Unica Appaltante affidata alla Prefettura di Napoli come unica soluzione percorribile a garanzia di trasparenza e sicurezza nella gestione delle procedure relative agli appalti che verranno. Di concerto con le altre istituzioni coinvolte, stiamo facendo i salti mortali per far ripartire e portare a conclusione i cantieri già aperti, ma perdendo il 31 dicembre svariati milioni di euro di finanziamento, l’impresa è tutt’altro che agevole. Ciononostante, faremo il massimo per riuscire a risolvere i problemi con le poche risorse a disposizione e per restituire dignità alla città».