Il mese di giugno è stato molto significativo per il Parroco Santo Vincenzo Romano. Come ha ricordato don Giosuè Lombardo, parroco della Basilica di Santa Croce. Le celebrazioni per ricordare il percorso terreno e l’azione pastorale del Parroco Santo sono iniziate nella giornata di domenica e continueranno nei prossimi giorni. Eventi di fede che precedono la cerimonia della Canonizzazione fissata per il prossimo 14 ottobre in piazza San Pietro a Roma. Domenico Vincenzo Michele Romano, infatti, nasce il 3 giugno del 1751 in una famiglia umile e molto cattolica. Il 4 viene battezzato. Il 10 giugno del 1775 viene ordinato sacerdote nella chiesa di Santa Restituta a Napoli; l’11 celebra la prima messa. Il 15 giugno del 1794, si trova a fronteggiare l’emergenza della devastante eruzione del Vesuvio. Il prossimo appuntamento organizzato dalla Basilica Pontificia di Santa Croce, dal parroco don Giosuè Lombardo e dal viceparroco don Domenico Panariello è in programma domenica 10 giugno. In questa data il Parroco Santo venne ordinato sacerdote, per ricordarlo, in tutte le chiese di Torre del Greco, durante le messe, sarà recitata una speciale preghiera in onore del parroco santo. Lunedì 11 giugno invece ci sarà la recita del Rosario alle 20.30 nel cortile della casa del sacerdote Santo a via Piscopia. Il 15 giugno, infine,  ricorrenza dell’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 1794 preghiera, alle 21 in Basilica Santa Croce, con tutti i giovani e gli attori che tra qualche mese riprenderanno il musical “Lu prevete faticatore”.