Un tavolo tecnico promosso dall’ente parco e che coinvolga tutte le istituzioni interessate alla salvaguardia e allo sviluppo del Vesuvio.
Si è parlato anche di questo a Torre del Greco, dove si è recato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che ha visitato, assieme al Comandante Carabinieri Forestali Antonio Lamberti, e il Comandante della Stazione Capoluogo Vincenzo Amitrano, un’area posta nella zona di via Montagnelle oggetto di sversamenti illegali e dove si è verificato uno smottamento di un terreno percorso dalle fiamme degli incendi che hanno devastato il vulcano più famoso del mondo nel 2017.
“Questo tavolo – ha detto il ministro a margine del sopralluogo – può essere utile per individuare in sinergia i percorsi di rinaturalizzazione per queste aree. Sedere attorno ad un unico tavolo parco, enti locali, Città Metropolitana, Regione, cioè tutti i soggetti cointeressati, per discutere il da farsi, è molto importante. Penso ad esempio alla gestione della raccolta dei rifiuti”.
Nei prossimi mesi sarà migliorato il sistema di videosorveglianza e saranno acquistati due droni in uso ai carabinieri forestali.