Ipotesi Cantone a Torre Annunziata. Dall’anticorruzione alla guida della procura oplontina

275

Raffaele Cantone potrebbe arrivare alla guida della procura di Torre Annunziata. Il magistrato è a capo dell’Anac – autorità anticorruzione – da cinque anni. Il suo mandato scadrà nell’aprile 2020 ma Raffaele Cantone ha già presentato tre domande per concorrere ad altrettanti posti da Procuratore. A Perugia, a Frosinone e, appunto, a Torre Annunziata. Cantone fu proposto da Matteo Renzi e nominato con voto unanime dal parlamento. Ora ci si interroga sui motivi della sua scelta e qualcuno parla di possibili attriti col governo Giallo verde. Alcune tensioni ci sono state ad esempio sulle modifiche al codice degli appalti e su alcune norme del ddl anticorruzione. Il magistrato napoletano, che vive da anni sotto scorta, ha combattuto la camorra e ora punta alla guida di tre procure medio-piccole. Le domande tra cui quella per diventare Procuratore di Torre Annunziata sono nelle mani del CSM. Probabilmente serviranno un paio di mesi per la scelta.