Anche quest’anno le compagnie del Gruppo Onorato Armatori sono presenti all’ITB di Berlino, che non è solo la fiera del turismo più prestigiosa al mondo, ma è anche la vetrina più ricca, quasi una notte degli Oscar del mondo del turismo, dove come sempre Moby otterrà dai suoi passeggeri un’ideale nomination come migliore protagonista del mare. E ciò grazie a “100 per 100 donna”, la promozione che permette a chi prenota dall’8 marzo al 10 marzo di ottenere uno sconto del 100% sulla tariffa passeggeri per un nuovo biglietto per le donne per partenze dall’08/03/2019 al 31/12/2019, al netto di tasse, diritti e competenze. Per ottenere lo sconto è necessario che insieme alla donna prenoti contemporaneamente almeno un bambino (da 4 a 11 anni) oppure un adulto.

La promozione vale per tutte le destinazioni Moby e Tirrenia, ad esclusione delle Isole Tremiti.

La partecipazione di Moby all’ITB di Berlino 2019 coincide anche con lo sbarco in grande stile sui social – uno dei punti di forza delle compagnie in Italia, con una costante attenzione al dialogo diretto con i viaggiatori e innovazioni tecnologiche continue anche per le prenotazioni telematiche – anche in Germania, con una pagina Facebook in tedesco realizzata appositamente per il mercato della Germania, con contenuti dedicati ai passeggeri tedeschi e alle loro esigenze.

A guidare la squadra di Moby all’ITB è Alessandro Onorato, vicepresidente del Gruppo e responsabile commerciale, che spiega: “Siamo particolarmente felici di essere a Berlino anche quest’anno a rafforzare ulteriormente la nostra presenza sul mercato tedesco. Mercato nel quale siamo presenti da quasi vent’anni al punto da sentirci a casa, anche grazie alla sede dell’azienda aperta in Germania proprio con l’obiettivo di essere presenti e a diretto contatto con i nostri passeggeri di ieri, oggi e domani. E siamo orgogliosi di confermare e rafforzare ogni anno di più la nostra leadership di mercato, con i nostri clienti tedeschi che si identificano con il brand della balena quando vanno per mare e sognano le vacanze italiane”.