La musica raccontata ai bambini. Dopo il progetto contro il bullismo che ha visto al centro di molti incontri con le scuole diverse discipline sportive, il Laboratorio Regionale Città dei Bambini  delle Bambine punta sulla musica e sulla interattività ,nell’ambito delle  continue iniziative educative rivolte ai più piccoli, in preparazione alla XIV edizione del GIORNO DEL GIOCO che si svolgerà l’8 maggio 2019.

Domani, 21 febbraio, presso il centro polifunzionale “G. Siani” di Via Mazzini, alle ore 9.00 e alle ore 11.00 gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado saranno protagonisti di una lezione dal titolo: “IL TEMPO DELLA MUSICA RACCONTA”, in collaborazione con l’Associazione  “Maria Malibran”, diretta da Raffaella Ambrosino.

Due lezioni-concerto molto particolari con momenti interattivi, in cui il coro giovanile presenterà contenuti musicali che si snoderanno in un’ esecuzione senza interruzioni  alternata tra la musica parlata e spiegata e il canto corale. Un’ iniziativa unica nel suo genere che per la prima volta si realizza a San Giorgio a Cremano.

Grazie alla continuità degli eventi riservati ai bambini e agli adolescenti sangiorgesi , fortemente voluti dal sindaco Giorgio Zinno , i piccoli studenti degli istituti cittadini saranno protagonisti di uno spettacolo collettivo in cui la musica sarà trasmessa e condivisa  attraverso nuovi strumenti multimediali e sottoforma di gioco.

E’ sempre questo infatti il leit motiv delle iniziative che la Città dei bambini e delle bambine mette in campo con le scuole, perseguendo finalità educative. In questo caso lo scopo è principalmente quello di raccontare e far vivere il tempo della musica corale viaggiando attraverso un racconto, pur non tralasciando le esperienze fondamentali dell’ascolto, del ritmo e naturalmente del canto. Sarà anche l’occasione per scoprire nuovi talenti. L’associazione Malibran Infatti sta cercando ragazzi da formare nell’arte del canto e della recitazione.

Il tema di domani inoltre, anticipa quello del Giorno del Gioco: “Il tempo”. Se la realtà infatti è tempo dell’orologio, allora la musica come il gioco è una liberazione dal tempo  convenzionale, che anzi conduce in un altro tempo.

“La musica, la danza, l’arte e il gioco hanno un potere liberatorio sul tempo – spiega il sindaco Giorgio Zinno – condividere arte significa liberare il proprio talento, esprimere la propria personalità e creare momenti di condivisione tra tantissimi bambini che impareranno così ad ascoltare e ad ascoltarsi. Attraverso iniziative come questa teniamo alta la guardia sulla formazione dei nostri giovani, affinchè crescano con valori sani e positivi in una comunità che si prende cura di loro”.   

“Grazie alle associazioni che si impegnano sul nostro territorio siamo in grado di creare eventi culturali di qualità, rivolti a tutte le fasce d’età – aggiunge De Martino – perchè la cultura è trasversale ed  è patrimonio di tutti”.

Intanto proprio riguardo al Giorno del Gioco, l’amministrazione ha dato il via alle SPONSORIZZAZIONI anche per questa rassegna di eventi dedicata ai bambini, che ha assunto ormai rilevanza nazionale.

Sul sito istituzionale www-e-cremano.it è pubblicato l’avviso per partecipare come sponsor. In cambio del contributo, il soggetto interessato avrà l’opportunità di promuovere la propria attività, per conseguire un beneficio di immagine.

Anche in questo caso l’obiettivo della sponsorizzazione è quello di valorizzare ulteriormente la Giornata del gioco, che si svolge per una intera settimana ma che vedrà il clou dell’evento proprio l’8 maggio con spettacoli e iniziative di rilevanza nazionale che ogni anno si differenziano da quelli precedenti.  Aprendo alle sponsorizzazioni, così come avvenuto per il Premio Troisi, l’amministrazione potrà valutare le risorse complessive incrementando ancora si più il numero e la qualità degli eventi e dei laboratori.

“Il Giorno del Gioco è sempre stato più di una rassegna di eventi e spettacoli – conclude Zinno – è l’epilogo di un percorso che si snoda durante tutto l’anno scolastico attraverso il Laboratorio Città dei Bambini e delle Bambine. Siamo orgogliosi di portare avanti questa mission che col tempo è cresciuta sempre di più, fino a diventare un modello per tante altre città italiane e straniere. In virtù della valenza educativa e fortemente condivisa dalle istituzioni scolastiche del nostro e di altri paesi europei, anche la Giornata del Gioco merita di crescere in qualità dell’offerta. Attraverso le sponsorizzazioni potremo disporre di risorse che arricchiscono l’evento finale e accrescono la notorietà della nostra città”.