“La targa con l’intitolazione a Francesco Coscia è stata piegata”, la denuncia arriva dalla Pro Loco che ha promosso il cambio di denominazione di viale Dei Pini a Torre del Greco.

Lo scorso 24 novembre ci fu l’intitolazione del tratto stradale, una scelta finita poi al centro delle polemiche con un comitato spontaneo di cittadini sceso in campo nelle scorse settimane con una raccolta firme. Fu protocollata anche una richiesta di accesso agli atti per “per capire e leggere la delibera che ha autorizzato questo cambio toponomastico”.

“Cambiare un nome ad una strada è minare l’identità storica di chi ci abita, a prescindere se si chiami via Roma o viale dei Pini”, la protesta partita dai residenti.

Il consigliere di centrodestra Luigi Mele aveva poi presentato un’interrogazione sulla vicenda per chiedere se fossero “stati rispettati tutti i giusti passaggi burocratici che servono per il cambio di denominazione di una strada”.

Questa mattina Antonio Pacilio – presidente della Pro Loco – ha denunciato il danneggiamento da parte di ignoti della targa con la nuova denominazione a Francesco Coscia, che fu sindaco di Torre del Greco dal 1952 al 1956 e successivamente Presidente della Cassa per il Mezzogiorno: “E’ stata piegata”.

“Ho già interessato dell’atto il comandante della Polizia Municipale e denuncerò l’episodio anche alla polizia”, l’amarezza nelle parole di Pacilio, “un gesto indegno e che mortifica una personalità importante per Torre del Greco”.