Quella del 9 dicembre è stata una serata delle grandi occasioni, e, in una Basilica di Santa Croce gremita in ogni angolo, i Corallini dell’associazione musicale De Bellis hanno incantato tutti con il loro “Omaggio all’Immacolata”.

Il repertorio è stato ricchissimo con esecuzioni di grande pregio. I giovani musicisti hanno dilettato i presenti con brani tratti dalla tradizione operistica, come il Mosè di Rossini e il Messiah di Handel, alternandoli a brani della tradizione popolare che hanno visto il forte coinvolgimento del pubblico invitato a partecipare attivamente dal Maestro Francesco Izzo. Su tutti, una menzione particolare va ai solisti della serata: i professori Vincenzo Pignataro al tricornino, Gennaro Cozza all’euphonium, e il soprano Gemma Izzo che come sempre si conferma una delle voci più belle e amate dal popolo torrese.

Un pubblico entusiasta ha accompagnato il concerto con numerosi applausi e ovazione finale all’halleluja di Handel che ha trascinato anche i più piccini. Toccante il finale, con l’esecuzione dell’Inno a San Vincenzo Romano eseguito nell’adattamento per banda del Maestro Izzo e con la prima esecuzione del Tota Pulchra. Come da tradizione, l’omaggio in musica si è concluso con il canto della buonanotte a Maria.

Un encomio speciale da parte dei presenti è andato al Maestro concertatore Francesco Izzo che ha diretto i suoi musicisti non solo con grande professionalità ma anche con sentimento, il suo essere paterno verso i suoi musicisti è emerso in ogni pezzo, e la sua capacità di vivere la musica con grande personalità e passione ha reso l’esecuzione di ogni brano un momento speciale, creando entusiasmo ed emozione generale. Questa incantevole serata è stato il migliore modo di concludere una giornata ricca di emozioni della quale sicuramente si parlerà ancora per molto tempo.