maiori

I finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno hanno sottoposto a sequestro preventivo parte di una struttura alberghiera in località Capo D’Orso del Comune di Maiori, in costiera amalfitana.

Le attività di indagini sono scattate a seguito di una esplorazione aerea della costa, effettuata con un elicottero della Sezione Aerea di Capodichino.

Si è predisposto il controllo presso la struttura, contestualmente alla consueta attività di acquisizione documentale presso il Comune di Maiori; all’esito del controllo si è evidenziava che all’interno della struttura alberghiera, un edificio disposto su tre livelli, erano stati realizzati lavori non autorizzati un porticato aperto situato al piano terra dell’immobile, era stato trasformato in un volume che ospitava nuove camere indipendenti, complete di servizi. Inoltre erano state realizzate ulteriori opere riguardanti gli spazi di collegamento interni alla struttura, il parziale svuotamento di una macera finalizzato alla costruzione di una piscina interrata ed altre opere che interessavano gli spazi esterni alla struttura.

Tutte le opere citate erano state realizzate in assenza dei previsti titoli autorizzativi, peraltro in una località che ricade sotto la tutela di una pluralità di vincoli paesaggistici.

Al termine del controllo, si è provveduto al sequestro, di tutte le opere in corso di realizzazione, pari ad oltre cento metri quadri di volumi chiusi, oltre a tutte le opere esterne.

Denunciato il titolare della società che gestisce la struttura alberghiera, che dovrà rispondere dei reati di abuso edilizio, oltre alle connesse violazioni in materia paesaggistica.