Osanna_webLa Soprintendenza speciale degli Scavi archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia ha deciso di limitare il numero dei visitatori negli scavi in occasione delle cosiddette “Domeniche al Museo”.
Una scelta, è stato sottolineato dalla Soprintendenza, dettata dalla volontà di salvaguardare il sito dall’eccessivo flusso di turisti nelle giornate a ingresso gratuito. “Non un numero chiuso – dice il soprintendente – ma il limite massimo di presenze simultanee negli scavi archeologici”.