• un click per il sarno
  • Faiella
  • serigraph
  • tvcity promo
  • Lavela
  • Miramare
  • Santa Maria la bruna
logo_movimento“Ciro Borriello, con tutti i problemi giudiziari con cui deve fare i conti, non si occupa del Comune che è chiamato ad amministrare. La città di Torre del Greco vive una fase di completo stallo, una città paralizzata dalla crisi economica, con cantieri bloccati, degrado in centro ed in periferia, centinaia di negozi ed attività economiche che ogni anno chiudono i battenti. Non dimentichiamoci dell’invasione dei topi, delle isole ecologiche che sono discariche a cielo aperto, del Parco Bottazzi, un polmone verde sottratto ai cittadini per la sua incapacità, della progettazione al palo per i beni culturali e negli investimenti per il turismo, con un’amministrazione che rischia di perdere il prossimo treno dei fondi che l’Europa ha stanziato per il Sud, che non fa adeguata progettazione per la “Buffer Zone Unesco” di Pompei. Torre del Greco ha un enorme potenziale che andrà sprecato fino a quando ci saranno amministratori coinvolti in continue inchieste”.
Lo affermano i portavoce del Movimento Cinque Stelle di Torre del Greco in merito alle inchieste che interessano il sindaco Ciro Borriello: la condanna in primo grado a tre anni e tre mesi, con interdizione per 5 anni dai pubblici uffici, per un intervento estetico di addominoplastica che sarebbe stato spacciato per ernia; l’iscrizione nel registro degli indagati per corruzione, concussione e abuso d’ufficio nell’ambito di un’inchiesta che riguarda la revoca dell’appalto per la raccolta dei rifiuti in città.

 “La città di Torre del Greco – proseguono – ha bisogno di amministratori incensurati, condizione che solo il Movimento Cinque Stelle può garantire perché siamo gli unici che non permettono a condannati ed indagati di candidarsi nella nostra lista. E’ ora di cambiare aria con amministrazioni trasparenti, efficaci e competenti, come quella che si apprestano ad insediare a Quarto con la nuova giunta a 5 stelle. Speriamo che i consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione ne prendano atto e sfiducino al più presto questo sindaco e la sua giunta”.