Dopo il rinvio dell’avvio del servizio mensa inizialmente previsto per il 4 febbraio (e quindi già in grosso ritardo), non ci sono ancora certezze sui tempi di inizio della refezione a Torre del Greco.

L’udienza al Tar in merito al ricorso presentato dalla ditta Sirio, che gestiva precedentemente il servizio in città, è fissata al 19 febbraio. Solo dopo quella data il comune deciderà il da farsi.

Sull’argomento questa mattina è intervenuto l’ex assessore e consigliere d’opposizione Luigi Mele: “Il servizio di refezione scolastica ancora non parte! Dopo numerosi rinvii, il Sindaco ne aveva promesso finalmente la partenza entro inizio febbraio, ma ancora nulla di fatto!”.
“L’avvio della mensa rischia di essere ulteriormente rimandato (a settembre?). Intanto aumenta la rabbia dei genitori dei bambini vittime del disservizio e dei dipendenti della ditta che dovevano preparare i pasti caldi e che ora si trovano senza lavoro e dunque senza stipendio”, ha scritto l’esponente del centrodestra, “insomma, questa Amministrazione va avanti con le farse e non fa altro che prendere in giro il popolo torrese”.