Migliaia di fedeli a Pompei per la Supplica alla Vergine

189

Migliaia di fedeli in piazza per la Supplica alla Beata Vergine di Pompei. Oggi – 8 maggio – l’appuntamento con la preghiera scritta dal Beato Bartolo Longo ha portato nella città mariana persone da ogni parte del mondo.

Dall’arcivescovo Tommaso Caputo una preghiera per la piccola Noemi ferita durante una sparatoria a Napoli e per tutti i bambini che soffrono.

(Le immagini nel video sono della diretta di TV2000)

In mattinata – prima di mezzogiorno, orario in cui tradizionalmente parte la recita della Supplica – anche Papa Francesco, nel corso dell’udienza generale del mercoledì a piazza San Pietro, si è unito spiritualmente a quanti hanno affollato il sagrato della Basilica di Pompei. “Siamo in spirituale unione con quanti in quel Santuario Mariano si ritroveranno a recitare con fede la Supplica alla Madonna, affinché Ella volga il suo sguardo sul mondo e interceda per la Chiesa intera e per quanti soffrono nel corpo e nello spirito”.
Nella città mariana è arrivato anche il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba insieme agli altri sindaci del vesuviano
“La fede e la devozione religiosa, oltre a rappresentare un autentico tesoro della cultura e della tradizione di un popolo e della sua terra, ne rappresentano anche i codici identitari ed interpretativi della sua storia”, le parole del primo cittadino torrese, “è un’emozione profonda vedere concretamente manifestato, nella miriade infinita di fedeli, il sentimento devozionale alla Vergine di Pompei, alla quale intendiamo affidare anche la nostra città; una città nella quale il culto a Maria interseca le più lontane ed antiche radici storiche e sociali”.
A presiedere la Supplica l’Arcivescovo Edgar Peña Parra, Sostituto per gli Affari Generali della Segreteria di Stato.
Pompei si prepara anche ad un altro importante evento in programma venerdì 10 maggio: la XXIV Giornata della Pace. È la marcia dei giovani che vedrà centinaia di studenti di Pompei e dei comuni vicini uniti per lanciare un messaggio di speranza. Dai più piccoli ai più grandi, gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado marceranno per le principali strade cittadine con striscioni inneggianti alla pace, al rispetto dei diritti umani e contro ogni forma di discriminazione.

Scarica il testo della preghiera:

SupplicaItaliano_testoPompei