Arrivano altre reazioni politiche alla delibera di Barbato. Di seguito il comunicato di Forza Italia.

È di questi giorni la notizia che il commissario straordinario Giacomo Barbato ha firmato l’accordo del Comune al Protocollo d’Intesa per il miglioramento del sistema di accoglienza dei richiedenti la protezione internazionale. Tradotto: i Comuni che aderiscono all’intesa si impegnino “ad accogliere gradualmente sul proprio territorio entro il 31 maggio 2018 un numero di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, in conformità al piano di ripartizione del ministero dell’Interno”. Per il Comune di Torre del Greco si tratta di 276 migranti, calcolati sulla base della popolazione residente pari a 86.275 persone.

 

“È un atto irresponsabile e di una gravità tale che non tiene conto delle conseguenze sociali che può provocare”, così all’unisono il direttivo cittadino di Forza Italia.

 

“Non deve passare il concetto di una accoglienza a tutti i costi – aggiungono -. Questa funziona in contesti sociali ed economici sviluppati. Nella nostra situazione territoriale, dove sono numerose le famiglie indigenti, preferire d’aiutare gli immigrati prima dei cittadini che vivono in quel luogo può essere intesa come discriminazione al contrario e potrebbe portare a sommosse e moti di rivolta.

 

“Volere un aiuto prima per propri concittadini è razzismo? No, è semplicemente buonsenso”, spiegano i dirigenti locali di Forza Italia.

 

“Si dovrebbe investire di più nel rimpatrio degli immigrati irregolari, invece di alimentare ulteriormente il business dell’immigrazione incontrollata che ha portato ad un impennata dei reati sul suolo italiano, come il Ministero degli Interni ha certificato, e che, invece, una Sinistra senza coscienza ha incrementato. Infatti, esiste un rapporto diretto tra criminalità e immigrazione. Secondo i dati del Ministero dell’Interno gli stranieri in Italia sono 1’8,3% della popolazione residente ma commettono un numero di reati di gran lunga maggiori di quelli commessi dagli italiani. Il 55% dei furti, il 49% delle rapine, il 40% dei sequestri di persona, il 39% delle violenze sessuali sono commessi da stranieri. Alla luce di questo, non possiamo mettere in secondo piano la sicurezza dei nostri concittadini e della nostra città. Più sicurezza, meno immigrati: questo chiediamo al Commissario Barbato”, conclude il portavoce cittadino del partito di Berlusconi, Cinzia Mirabella.