IMG_6778 IMG_6780I carabinieri del gruppo Napoli hanno effettuato un intervento ad alto impatto in città. Coordinando gli uomini delle compagnie urbane Centro, Poggioreale e Stella, e con la collaborazione dei colleghi dei reggimenti Campania e Puglia, i militari hanno svolto controlli e perquisizioni finalizzati a contrastare la criminalità e ogni altra forma di illegalità diffusa. Nel corso degli interventi sono state arrestate 5 persone: 2 per spaccio di hashish, Mohammed Bashiru, 34enne originario del Ghana (a Miano spacciava per strada e nascondeva le dosi da spacciare nella manica del maglione); Assunta Volpe, 35enne già nota alle forze dell’ordine (a Materdei spacciava stupefacente dalla sua finestra del piano terra, elargendo dosi dalla grata in ferro). Due per evasione dai domiciliari: Ciro Crocono, 50enne, ai domiciliari per furto aggravato, sorpreso fuori dall’abitazione (era stato arrestato sempre per evasione circa 20 giorni fa); Alfredo Buccolo, 59enne di Scampia, anche lui sorpreso fuori casa in violazione degli arresti domiciliari; Una su ordine di carcerazione: Giuseppe Santoro, 53enne di Secondigliano, colpito da ordine di carcerazione. Cinque sono state le denunce a piede libero: Un 23enne del rione della Bussola e un 37enne di via Argine, entrambi già noti alle forze dell’ordine, devono rispondere di contrabbando di tabacchi: stavano vendendo in strada 68 pacchetti di sigarette prive di sigillo di Stato, che gli sono stati sequestrate. Due cittadini romeni, un 39enne e un 24enne, sono stati denunciati dalla stazione Stella per ricettazione. Viaggiavano su un’auto con i finestrini posteriori oscurati da cartoni, attirando perciò l’attenzione dei militari: dopo i controlli in effetti in auto sono sbucate 22 barre di rame, cioè 600 chili, arrotolate per essere più facilmente trasportabili; un 43enne marocchino residente a Forcella è infine stato denunciato a piede libero per spaccio. Inoltre, i carabinieri di Poggioreale hanno perquisito accuratamente un complesso di edilizia popolare di San Giovanni a Teduccio, zona in cui a gestire gli affari illeciti sono i Reale-Rinaldi, trovando in diversi vani contatore 7 cartucce calibro 38 special, 26 gr. di marijuana, 2,2 gr. di cocaina e 16 gr. di eroina purissima, ancora da “tagliare”. Nel rinvenimento rientra anche una tavoletta di compensato forellata in modo da inserire circa 300 capsule per volta e riempirle velocemente di stupefacente. Sequestrati anche 62 grammi di hashish. 5 persone segnalate al prefetto perché assuntori di stupefacenti. Contestate 43 infrazioni al codice della strada (5 delle quali hanno comportato denuncia in stato di libertà: 2 per guida senza patente e 3 per circolazione con mezzi sottoposti a sequestro). Contestati anche 7 casi di circolazione senza copertura assicurativa e 10 con mezzi non sottoposti alla prescritta revisione.