carabinieri-arrestoI carabinieri della locale stazione hanno arrestato per atti persecutori un 25enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, attualmente sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex moglie. Il 25enne è stato sorpreso e bloccato, su segnalazione della vittima, mentre tentava di entrare, in forte stato di agitazione, nell’abitazione dell’ex moglie, sferrando calci e pugni alla porta d’ingresso. L’uomo, il 22.10.2014 era stato già arrestato dai carabinieri, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari dopo indagini dei militari dell’arma avviate a seguito di denuncia della moglie 21enne che dal maggio 2013 il 25enne l’aveva aggredita varie volte verbalmente e fisicamente, ma la vittima per timore non l’aveva denunciato.
A ottobre 2014, un incontro fortuito sulla pubblica via, l’ex l’aveva picchiata alla testa con un oggetto contundente provocandole contusioni guaribili in 3 giorni.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.