12.12.2015 - SEQUESTRO PISTOLA E CARTA DI CREDITO A COLTELLO A PONTICELLITre giovani girano per Ponticelli su una Panda e quando i carabinieri si avvicinano per un controllo si danno alla fuga.
La vettura viene bloccata e uno dei tre fugge a piedi liberandosi di un borsello nero contenente una pistola carica, una insidiosa carta di credito (in realtà è un coltello) e una grossa somma di denaro.
Gli altri due vengono presi subito. Anche loro hanno due borselli neri con grosse somme di denaro.
Nessuno sa spiegare come si è procurato i soldi. I tre vengono arrestati e tradotti a Poggioreale con accuse pesantissime. Si tratta del 26enne Pietropaolo Bubbico e del 22enne Mario Liguori, entrambi di Ponticelli nonché di Gennaro Matteo, 29enne, di Portici, tutti responsabili in concorso di detenzione e porto illegale di arma comune da sparo clandestina e di ricettazione e riciclaggio. Gli ultimi 2 sono già noti alle forze dell’ordine. I carabinieri del nucleo operativo di Poggioreale nel corso di un servizio di pattuglia per il controllo del territorio li hanno notati intenti a girare per Ponticelli a bordo della Panda di Liguori, aggirandosi in particolar modo e con fare sospetto nei pressi di via Vera Lombardi. Il “fare sospetto” è stato poco dopo confermato dal loro tentativo di fuga, quando i militari dell’arma hanno loro imposto l’alt per controlli. I tre si sono dati alla fuga sulla vettura che è stata comunque subito raggiunta e bloccata. Come un fulmine Bubbico è sceso dalla vettura dandosi alla fuga a piedi e disfacendosi durante la corsa di un borsello nero. Il giovane è stato raggiunto e bloccato anche a piedi e il borsello è stato recuperato (conteneva una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa, caricatore e 9 cartucce, un oggetto che sembrava una carta di credito ma che in realtà era un insidiosissimo coltello con lama di 9 centimetri, la somma di 5.155 in banconote di vario taglio, la sua carta d’identità e 2 biglietti per la partita Napoli – Roma del 13.12.2015 intestati a Bubbico Pietropaolo e a Liguori Mario. Gli altri due soggetti, Liguori Mario alla guida della Panda e Matteo Gennaro passeggero sono stati invece immediatamente bloccati mentre cercavano di allontanarsi dal veicolo.
Matteo Gennaro è stato trovato in possesso di 1055 euro in banconote di vario taglio, in un borsello nero.
Liguori di 680 euro, in un borsello nero.
La panda gli è stata sequestrata. Per Bubbico e Liguori domani niente Napoli- Roma.