16.04.2016 - hashish e contanti secondiglianoNel corso di un servizio antidroga svolto dai carabinieri della Stazione di Secondigliano in zona masseria Cardone, è stato arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio Sergio Vacca, 50enne, del luogo, già noto alle forze dell’ordine, ritenuto contiguo a quel clan ‘Licciardi’, attivo in quell’area. I militari hanno fatto irruzione nell’abitazione del Vacca, perquisendo accuratamente tutti i locali hanno trovato in una dispensa un contenitore con dentro mezzo chilo di hashish già suddiviso in 170 stecchette pronte per essere vendute, mentre in un armadio della camera da letto c’erano 35.210 euro in contanti (divisi in due mazzette) ritenuti provento del narcotraffico. Oltre al denaro e alla droga i militari hanno rinvenuto vari foglietti con appuntate cifre e nomi, verosimilmente un ‘libro mastro’. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro. La droga sarà inviata al l.a.s.s. carabinieri di Casoria dove i tecnici dell’Arma rileveranno la qualità della sostanza. Proseguono indagini per far luce sulla probabile rete di complicità. L’arrestato dopo le formalità è stato tradotto a Poggioreale.