12768176_10206341980368722_8543691241068551879_oE’ in programma martedì 23 alle 11 all’ospedale Maresca (nella rotonda al piano terra del vecchio padiglione) un’assemblea pubblica indetta dagli operatori per parlare del futuro del presidio ospedaliero. Invitati a partecipare sindacati e cittadini. L’annuncio arriva con una nota indirizzata al direttore sanitario, alle organizzazioni sindacali e ai lavoratori. “Ad oltre cinque anni dall’emanazione del decreto 49 – dicono i lavoratori – con la chiusura di reparti e servizi, la situazione è precitata, non si riescono più a garantire i livelli essenziali di assistenza con grossi rischi per operatori ed utenti. Invece di seguire la legge Balduzzi che organizza l’assistenza in base al bacino d’utenza, si continua a seguire il decreto 49. Chiediamo ai politici locali e ai sindacati di contrastare questa scelta scellerata. Riconvertire il Maresca in un presidio ad indirizzo riabilitativo, come previsto dal 49, significherà sguarnire un grosso bacino d’utenza di un’assistenza sanitaria d’emergenza-urgenza. Rivendichiamo a gran voce la sanità pubblica sul territorio ed invitiamo tutti a partecipare in massa”. Antonella Losapio