Ospedale Maresca, verso un’estate di disagi. Sos da chirurgia e radiologia

297

Si preannuncia un’estate non senza disagi all’ospedale Maresca di Torre del Greco, tra vecchie carenze e problemi nuovi. L’sos arriva in queste ore dal reparto di Chirurgia, al secondo piano del nuovo padiglione rimasto a partire da ieri lunedì 1 luglio sprovvisto di un’unità medica. Una situazione di disagio che non consente di coprire la turnazione per le 24 ore, costringendo gli operatori a turni massacranti per coprire le carenze e non interrompere le prestazioni sanitarie.

Disagi anche in Radiologia. Dopo la rottura della tac all’ospedale di Boscotrecase nei giorni scorsi, il presidio di via Montedoro sta smaltendo anche la mole di lavoro dell’altro ospedale potendo contare sul medico in servizio solo di mattina e pomeriggio, mentre di notte gli esami vengono refertati dai colleghi del San Leonardo di Castellammare.
Con il fermo dell’apparecchio di Bosco, il personale potrebbe essere dirottato sul presidio torrese, specie di notte. E le carenze riguardano anche le attrezzature, a cominciare dalla mancanza di elettrocardiografi. L’unico presente viene condiviso dai vari reparti.
Sospese infine anche le attività dell’ambulatorio di otorino, dove il responsabile medico non è stato più sostituito.
Non mancano, dunque, i disagi per operatori ed utenti destinati a moltiplicarsi con le ferie estive.