A pochi giorni dalla proclamazione, Giovanni Palomba sta mettendo mano a una serie di provvedimenti annunciati in campagna elettorale.
In primis la realizzazione di un “centro per gli anziani”, per il quale è stato già disposto l’indirizzo ai dirigenti. L’intenzione è di procedere alla sistemazione nei locali dell’ex Orfanotrofio della “Santissima Trinità”. Contestualmente, sono stati avviati anche gli iter procedurali per l’istituzione di un “centro diurno per disabili” e poi gli atti di gara per “l’asilo nido comunale”. L’amministrazione ha predisposto le attività di gara – con un bando di quarantamila euro – per gli interventi di diserbamento delle strade. Analogo indirizzo, inoltre, di predisposizione delle procedure, con i tecnici ed i dirigenti dell’Ufficio cimitero, per la realizzazione di un “cimitero degli animali”. In materia di urbanistica e viabilità, invece, sin dai primi istanti l’attenzione del primo cittadino si è rivolta al ripristino del “doppio senso” in zona Sant’Antonio; un argomento affrontato e discusso con i preposti uffici e funzionari. Tra gli obiettivi da centrare, inoltre, entro la celebrazione del primo consiglio comunale, c’è poi l’eseguibilità degli espropri per la realizzazione della bretella autostradale in località Sant’Antonio. Sul versante delle attività culturali il primo cittadino ha annunciato la partecipazione a bandi regionali per arricchire gli eventi in città per la canonizzazione di Vincenzo Romano. “Ho ritenuto fondamentale attivarmi nell’immediato – le parole di Giovanni Palomba – non solo per dare seguito agli impegni assunti con i cittadini durante i giorni della campagna elettorale, ma soprattutto per indirizzare ed avviare quelle attività di ordinaria amministrazione che rappresentano, per me, un basilare punto di partenza nella riqualificazione del tessuto sociale e civile di Torre del Greco”. Il tutto mentre nella coalizione si agita lo spettro dell’inchiesta giudiziaria sull’inquinamento del voto che nelle scorse ore ha visto finire nel registro degli indagati anche il consigliere eletto con Il Cittadino Stefano Abilitato con parte dell’opposizione pronta a chiederne le dimissioni ancor prima della proclamazione ufficiale.

Palomba ha dichiarato, intanto, di “essere garantista“. “La magistratura accerterà eventuali responsabilità”, la sua posizione.