maxresdefault“Pompei è un tesoro, quando ci sono iniziative per fare entrare gratis i visitatori bisogna metterli in condizione di visitare il sito tutelandolo e oggi non ci sono queste condizioni, per la carenza di personale che il governo non ha voluto adeguare”. Lo ha detto all’ANSA Valeria Ciarambino, candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Campania. “Finchè la situazione sarà questa – ha detto la Ciarambino – è giusto pensare a limitare gli accessi quando si entra gratis. Ma quelle iniziative sono preziose, perché magari chi ci entra approfittando delle giornate in cui non si paga, la volta successiva porterà con sè la famiglia o gli amici a pagamento”. La candidata del M5S si è soffermata anche sul grande progetto di Pompei: “I risultati per ora non si vedono – spiega – molti interventi non sono stati conclusi e alcuni sono stati fermati per irregolarità negli appalti. In questo è fondamentale dotare la Regione di strumenti di trasparenza. E’ importante il compito che è stato affidato a Cantone con l’autorità anticorruzione, ma nel nostro programma noi puntiamo al controllo puntuale e preventivo: abbiamo in mente un registro online di appalti e subappalti, non scritto in burocratese ma facile e accessibile ai cittadini che possano metterci il naso per segnalare eventuali irregolarità. In questo campo, noi abbiamo anche presentato un dossier alla Procura di Napoli riguardo a appalti di somma urgenza e affidamenti, previsti dal codice appalti, ma di cui si abusa per dare i lavori sempre agli amici degli amici”.