????????????????????????????????????
????????????????????????????????????
????????????????????????????????????

La Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia restituisce alla fruizione del pubblico 6 edifici restaurati grazie al Grande Progetto Pompei.

La presentazione giovedì 24 dicembre alle ore 12 in presenza del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, il Soprintendente archeologo Massimo Osanna, il Direttore del GPP Giovanni Nistri, anche per un punto sui traguardi raggiunti dal GPP.

Gli edifici restaurati, che già dal 24 dicembre saranno accessibili al pubblico a partire dalle ore 13, sono: la Fullonica di Stephanus, la Casa del Criptoportico, la Casa di Paquius Proculus, la  Casa del Sacerdos Amandus, la Casa di Fabius Amandio e la Casa dell’Efebo.  

Inoltre dal 26 dicembre e fino al 10 gennaio Scabec, con il circuito Campania Artecard, propone due percorsi inediti che guideranno gli ospiti alla scoperta di domus appena restaurate e aree normalmente chiuse al pubblico.

I percorsi sono:“Di domus in domus” (visite dalle ore 10.00 alle 15.00 – biglietteria di Piazza Esedra – tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita  all’antica “tintoria” Fullonica di Stephanus dove  sarà illustrato il trattamento dei tessuti utilizzato dagli antichi romani, ai quattro ambienti termali della Casa del Criptoportico, alla Casa di Paquius Proculus con le sue scritte elettorali, alla  Casa del Sacerdos Amandus con le pitture del triclinio che riprendono le imprese degli eroi e all’attigua Casa di Fabius Amandio un esempio di piccola casa del ceto medio e infine alla Casa dell’Efebo, una ricca dimora di mercanti che si distingue per il lusso e il fasto delle decorazioni delle pareti e dei pavimenti.

Il secondo percorso proposto da Campania>Artecard è “Memorie e suggestioni – viaggio dal 79 d.C. ad oggi” (visite alle ore 11.00, 13.00, 15.00 – biglietteria di Porta Anfiteatro tutti i giorni tranne il 1 gennaio) che prevede la visita all’Anfiteatro e alla Piramide, realizzata dall’architetto Francesco Venezia che custodisce i calchi, e la  Palestra Grande, un tempo utilizzata per l’educazione fisica della juventus e arricchita dalla mostre degli affreschi provenienti dalla Villa di Moregine.

Le visite sono comprese nel biglietto d’ingresso agli Scavi ma è necessario prenotarsi. Disponibilità fino ad esaurimento posti.

I percorsi speciali di Campania Artecard a Pompei sono realizzati dalla Scabec, la società campana beni culturali, che ha curato anche il progetto “Pompei, un’emozione notturna”, le visite notturne guidate spettacolarizzate che si sono tenute durante l’estate ed ha prodotto il cortometraggio promozionale di Pappi Corsicato “Pompei, eternal emotion”. 

Per informazioni e prenotazioni 800 600 601 

cellulari ed estero +39 06 39967650 , www.campaniartecard.it