pompei-carRivalutare gli spazi pubblici, avviare politiche giovanili per lo sviluppo, campagne di sensibilizzazione e favorire l’aggregazione socio culturale. Sono solo alcuni dei temi affrontati a Palazzo de Fusco durante un incontro a cui ha preso parte una delegazione dell’Unione degli Studenti. A riceverla, è stata il primo cittadino che ha accolto a braccia aperte i ragazzi dell’Uds. L’intento è quello di avviare, anche mediante la stipula di un regolare protocollo d’intesa, una fitta collaborazione tra il Comune e l’associazione studentesca. Il sindaco Uliano ha manifestato la volontà di costruire un ponte ideale in grado di avvicinare i ragazzi delle scuole alle istituzioni e aprire le istituzioni a nuove politiche di cooperazione.

“In tempi in cui lo scollamento tra la società civile e la politica è molto forte, ritengo doveroso dare spazio a pratiche amministrative virtuose – commenta il sindaco Ferdinando Uliano – I ragazzi dell’Uds, in particolare, ma tutti i giovani della città incarnano un’opportunità di riscatto sociale e collettivo. Hanno idee e energie, grandi prospettive e sogni da inseguire. Sognano una città più accogliente, vivibile e socialmente equa. Ambizioni altissime che le istituzioni hanno il dovere di assecondare e incoraggiare. Per questo ho aperto loro le porte del Comune. Un palazzo che per troppo tempo è rimasto chiuso e sordo rispetto alle loro necessità. Questa mattina, insieme, abbiamo avviato un’inversione di tendenza che non resterà lettera morta, ma che si tradurrà in azioni concrete.  Assieme e con l’aiuto dei diversi assessorati, avvieremo una serie di iniziative rivolte ai giovani in primo luogo, ma alla città in generale. Allestiremo, assieme, campagne di sensibilizzazione, manifestazioni culturali  e ogni altra azione in grado di riscattare la città di Pompei attraverso pratiche di democrazia partecipativa. I giovani sono il nostro futuro, il seme del nostro domani. Le politiche sociali e giovanili sono, da sempre, un mio cavallo di battaglia. Un ambito nel quale tutte le iniziative piccole o grandi che siano assumono un valore immenso in termini di crescita e formazione delle coscienze. Proveremo a stargli accanto con ogni mezzo possibile e io scenderò in campo accanto a loro nelle varie manifestazioni che andremo ad allestire. Ridaremo vita al Forum dei Giovani e, come primo segnale di concretezza e impegno da parte di quest’amministrazione, non appena termineranno i lavori di ristrutturazione, daremo loro una sede operativa all’interno dell’Informagiovani. Ne faremo un luogo di speranza, un luogo dove il nostro bene più prezioso, i nostri ragazzi, potranno crescere, confrontarsi e aprirsi al mondo in maniera consapevole” .

Entusiasta dell’iniziativa anche il consigliere Marika Sabini, la più giovane esponente dell’amministrazione che ha dichiarato: “Mi auguro che l’impegno di questi giovani, desiderosi e pronti a mettersi al lavoro sia d’esempio per tutta la città. Sarà mia cura stargli accanto nelle varie campagne di sensibilizzazione e di promozione della cittadinanza attiva. Farò in modo di coinvolgerli il più possibile nelle attività che riguardano la nostra Pompei perché assieme possiamo costruire una città migliore”.