pompeiTerzo step degli interventi a favore delle fasce deboli: via libera ai voucher lavoro per prestazioni occasionali.  Un intervento che si aggiunge ad altre azioni già messe in campo a sostegno della popolazione con un basso reddito. I “voucher lavoro” daranno la possibilità di svolgere prestazioni lavorative occasionali retribuite in diversi ambiti (giardinaggio, pulizia e manutenzione degli edifici, strade, parchi, monumenti sia in occasione di specifiche manifestazioni che per lavori di emergenza o, ancora, attività lavorative con fini di solidarietà sociale.

Il compenso previsto ammonta a 7,50 euro (netti) all’ora per un massimo di 3mila euro l’anno.

Al bando, disponibile sul portale istituzionale del Comune di Pompei, possono partecipare i residenti nel Comune di Pompei che ne avranno fatto richiesta entro e non oltre il 19 gennaio.

“Dopo i pacchi alimentari e i voucher sociali del valore di 150 euro destinati a 150 famiglie pompeiane, diamo il via ad un’altra iniziativa che ha come scopo  la difesa e la valorizzazione della dignità delle persone fragili, emarginate. I cosiddetti ultimi. Persone, amici – afferma il consigliere comunale Angelo Calabrese – con cui abbiamo un dialogo continuo e che sanno bene le azioni che quest’Amministrazione sta mettendo in campo nel tentativo di alleviare i disagi economici conseguenti da una crisi globale. Siamo convinti – continua l’esponente di maggioranza – che nel 2016 riusciremo a fare di più e meglio. Abbiamo nuove e importanti idee da proporre e realizzare con i vari fondi regionali o europei che si renderanno disponibili di volta in volta. Lavoriamo in silenzio e con umiltà, decisi a fare bene perché il tema delle politiche sociali ci sta particolarmente a cuore e siamo sicuri che possa esistere anche un’altra idea di politica: quella che lavora costantemente senza prestare il fianco a discorsi fuorvianti o pettegolezzi”.