Municipio-di-PompeiUn tributo di scopo imposto alle strutture ricettive (in maniera proporzionale e non superiore ai 5 euro) che potrebbe portare un po’ di sollievo alle casse comunali. Un atto d’indirizzo, quello della giunta, che ora dovrà essere ratificato dall’assise cittadina.

L’imposta di soggiorno – la cui proposta è stata avanzata dall’assessore al Turismo, Pietro Orsineri – è una disposizione in materia di “federalismo fiscale municipale” che consente ai comuni inclusi negli elenchi regionali delle località turistiche o città d’arte, di istituire, con deliberazione del Consiglio un’imposta di soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio da applicare secondo criteri di gradualità in proporzione al prezzo, sino a 5 euro per notte di soggiorno.

Il gettito proveniente dal tributo sarà destinato esclusivamente per il finanziamento, totale o parziale, degli interventi in materia di turismo, compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonché degli interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali e ambienti locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali.