carabinieri_auto_500_3I carabinieri della locale Compagnia hanno sottoposto a fermo per tentato omicidio e porto abusivo d’arma da fuoco Mikailu George, 41 anni, ucraino, senza fissa dimora.
Con indagini tradizionali avviate subito dopo il tentato omicidio avvenuto lo scorso 11 aprile a Bacoli in località Spiagge Romane, a ridosso del canale di deflusso del lago Fusaro, in danno di un 32enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, i militari dell’Arma hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell’uomo, ritenendolo l’autore del ferimento. In particolare in sella ad uno scooter guidato da un complice in via d’identificazione, si è avvicinato alla vittima e con una pistola gli ha esploso contro 3 colpi ferendolo gravemente, dandosi poi alla fuga. La vittima è stata soccorsa e trasportata dal personale del 118 all’ospedale di Pozzuoli dove i sanitari lo hanno medicato per ferite d’arma da fuoco al braccio dx e alla guancia sx, guaribili in 20 giorni. Le motivazioni del gesto sono riconducibili a rancori personali tra i due.
Il fermato è stato associato al carcere di Poggioreale.