“Apprendiamo, all’esito dell’approvazione del bilancio di previsione e delle tariffe per le imposte nei Comuni della Città di Metropolitana di Napoli, che in quasi tutti i Comuni la tassa sui rifiuti risulta aumentata rispetto allo scorso anno, in ragione dell’incremento del 30% imposto dalla Sapna, società provinciale che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti, in merito al costo per il conferimento dei rifiuti indifferenziati da parte dei Comuni. Ebbene, noi siamo riusciti a scongiurare l’aumento della Tari, confermando le aliquote dello scorso anno”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

“Secondo un’inchiesta del Sole 24 Ore, inoltre, l’aumento delle imposte comunali sarebbe decisamente rilevante anche su scala nazionale. L’addizionale Irpef aumenta nel 7,3% dei casi e i maggiori rincari riguardano Tosap e imposta della pubblicità, che noi invece non abbiamo ritoccato. – spiega Stefania Amato, assessore al bilancio del Comune di Castellammare di Stabia – Avevamo previsto un’importante riduzione grazie al recupero di circa 700mila euro nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, prima che la Sapna ci comunicasse l’incremento dei costi con la conseguente necessità di rivedere i nostri piani.

Certo, avremmo preferito ridurre le tariffe per abbassare la pressione fiscale sui cittadini, ma gli aumenti della Tari negli altri Comuni della Provincia ci rincuorano in merito all’impegno da noi profuso e alla qualità del lavoro svolto nell’ambito della redazione del bilancio. Una risposta a qualche precedente amministratore che si è arrogato meriti, poi rivelatisi infondati, screditando l’operato dell’attuale amministrazione comunale”.

“I nostri sforzi – conclude il sindaco Cimmino – saranno indirizzati in prospettiva verso l’esigenza di ridurre le tariffe il prossimo anno. Ma intanto, a fronte della conferma delle tariffe per il 2019, assicureremo ai cittadini una serie di benefici in termini di servizi offerti sul territorio. La manutenzione ordinaria delle strade, del verde pubblico e delle scuole e la pulizia del centro cittadino e dei quartieri saranno garantiti come e più di prima su tutto il territorio comunale”.