Rifiuti a Torre del Greco, botta e risposta tra Buttol e M5S

201
  • bcp
  • Santa Maria la bruna
  • Lavela
  • un click per il sarno
  • serigraph
  • tvcity promo
  • Miramare
  • Faiella

Un botta e risposta a distanza tra la società che gestisce il servizio Nu a Torre del Greco – la Buttol – e il Movimento 5 Stelle.
Ieri i portavoce in consiglio comunale hanno diffuso una nota stampa sulla situazione rifiuti parlando di “un’emergenza infinita” e ricostruendo le ultime fasi di crisi che hanno portato alla firma dell’ordinanza per utilizzare la cava di viale Europa quale sito di stoccaggio provvisorio. “Eppure sorgono dubbi sul perché tali scelte non siano state effettuate a fine 2018, quando si sono registrate le maggiori criticità. In quei giorni l’unica decisione presa fu il cambio di ditta con la revoca di Gema ed il subentro di Buttol, avvenuto a fine marzo”, hanno scritto gli esponenti del M5S. Ancora non sono mancati i riferimenti alla nuova ditta: “Sono arrivati a Torre dopo un delicatissimo momento di emergenza rifiuti cittadino, incaricati direttamente dal Sindaco. Il rapporto tra la ditta ed il Comune è totalmente disciplinato da ordinanze extra ordinem del primo cittadino”.
Questa mattina la ditta che sta gestendo il servizio Nu in città ha risposto con un lungo comunicato stampa: “La Buttol Srl ha sin dal primo momento posto condizioni di modifica della gestione degli ecopunti, sin dalla prima richiesta di disponibilità, notificata anche ad altre aziende del settore”. “La Buttol Srl ha profuso tutti gli sforzi per cancellare la vecchia emergenza rifiuti. Una volta ritornati alla normalità si è presentata l’emergenza degli impianti, sia di Sapna che le piattaforme di trasferenza per la frazione umida. Successivamente l’ordinanza del sindaco ha consentito di istituire un sito di stoccaggio provvisorio, così da consentire l’azienda di liberare nuovamente la città dai cumuli di rifiuti”, la ricostruzione delle ultime fasi di crisi, “qualsiasi illazione è del tutto fuori luogo”. E in merito alle polemiche sul cantiere utilizzato come ricovero di automezzi e spogliatoi per i dipendenti risultato abusivo: “Abbiamo appreso dalla stampa il rigetto di tre domande di condono presentate dalla proprietà dell’area utilizzata in Viale Europa, come ricovero di automezzi e spogliatoi per i dipendenti. L’area, l’unica disponibile che presenta una pavimentazione industriale, è stata regolarmente fittata dalla Buttol Srl. che si è detta “pronta a prendere in considerazione qualsiasi altra idonea soluzione”.

Di seguito i comunicati integrali di M5S e della Buttol

Rifiuti a Torre del Greco, il M5S: “Tutto cambia per non cambiare”

 

 

Rifiuti a Torre del Greco, Buttol risponde al M5S: “Qualsiasi illazione è del tutto fuori luogo”