Lo scorso 19 settembre, i militanti di Gioventù Nazionale Ercolano, movimento politico giovanile di Fratelli d’Italia – AN, hanno depositato alla Procura della Repubblica di Napoli un esposto per mettere a conoscenza le autorità giudiziarie della presenza di lastre di amianto in via Casacampora nei pressi dell’Istituto A. Tilgher. Il materiale è stato rimosso il giorno seguente (20 settembre). Di seguito il comunicato del partito in merito alle accuse ricevute.

“Apprendiamo da un comunicato stampa scritto da un gruppo di ragazzi che si firma “La Comunità Tilgher” e condiviso sui Social Network su una pagina Facebook denominata “Collettivo giovanile Ercolanese” che la presenza di amianto era già stata denunciata lo scorso 8 giugno con una lettera inviata al sindaco di Ercolano non da questi ultimi ma dal dirigente scolastico dell’istituto. Il comunicato è alquanto contraddittorio poiché nella lettera inviata al sindaco dal dirigente scolastico si “richiede intervento urgente per messa in sicurezza e rimozione di una lastra di amianto, in parte frantumata, scaricata da ignoti davanti all’entrata dell’istituto […] Per l’incolumità degli alunni e del personale tutto”. Ma contestualmente nel comunicato viene sminuita la pericolosità dell’amianto tanto addirittura da fare riferimento non a del pericolosissimo amianto, come nella lettera firmata dal dirigente scolastico, ma a “presenza di rifiuti contenenti presumibilmente amianto” , inoltre i firmatari del comunicato considerano falso un dato di fatto e cioè che via Casacampora sia attraversata da studenti, cosa del tutto pacifica visto che la suddetta strada permette in particolar modo agli studenti della parte alta di Ercolano di raggiungere facilmente l’istituto poiché collega quest’ultimo con la via Benedetto Cozzolino.
Vorremmo rendere noto che in qualità di movimento politico giovanile abbiamo agito secondo i principi dettati dalla nostra costituzione che all’art. 49 “riconosce a tutti i cittadini di associarsi liberamente in partiti”. Noi vogliamo contrastare questo infruttuoso atteggiamento di ostilità nei confronti dei partiti e delle formazioni politiche di ogni orientamento, poiché è un atteggiamento anticostituzionale e antidemocratico.
Siamo soddisfatti del risultato conseguito poiché, nonostante l’encomiabile comunicazione che il dirigente scolastico ha fatto al comune lo scorso giugno, solamente grazie al nostro intervento, con il quale abbiamo messo a conoscenza l’autorità giudiziaria della incresciosa situazione nei pressi del Tilgher, si è giunti alla rimozione dello stesso contribuendo a salvaguardare la salute non solo degli studenti ma anche dei cittadini residenti in quelle zone, categorie di cui, in qualità di movimento politico siamo costituzionalmente deputati a difendere i diritti.
Davvero non riusciamo a comprendere questo atteggiamento di ostilità nei nostri confronti in quanto come formazione politica di giovani abbiamo adempiuto al nostro dovere denunciando una situazione illegale e pericolosa per la salute ottenendo ottimi risultati. Consigliamo piuttosto a questi giovani di criticare le formazioni politiche della sinistra ercolanese che da decenni amministrano questa città, partiti politici che, citiamo testualmente il loro comunicato, “colpevolmente e per decenni” [sono stati] “sordi e refrattari alle denunce di associazioni e semplici cittadini sui gravissimi problemi ambientali che hanno contaminato e deturpato il territorio vesuviano seminando lutto e dolore”.
Piuttosto noi invitiamo tutti i giovani ercolanesi a non schierarsi contro la politica ma ad avvicinarsi a questa per poter lottare per i propri diritti ed ideali, qualunque essi siano, e ad iniziare a vedere la politica della propria città come un arma per difendere i loro diritti e la loro città,e non come un nemico da combattere anche addirittura quando ottiene risultati favorevoli a tutta la città.
Noi siamo pronti ad accogliere tutti i giovani che desiderano lavorare per il bene della nostra amata Ercolano”.