“Rinnovare la carta d’identità è un incubo”, ma questa mattina all’anagrafe niente file

741

Rinnovare la carta d’identità può diventare una vera odissea. Questa la denuncia arrivata a più riprese alla nostra redazione da parte di cittadini torresi esasperati per le lunghe attese.
“E’ una tortura senza fine”, ci ha scritto un cittadino di Torre del Greco segnalando la presenza della fila all’esterno dell’ufficio anagrafe dei Molini Marzoli già dalle 7 del mattino per il rinnovo della carta d’identità. Una fila che si forma per prendere i numeri mentre l’ufficio apre alle 8.15 e gestisce un numero di pratiche predefinito ogni giorno.
Stamattina ci siamo recati con le nostre telecamere presso gli uffici comunali per documentare i disagi segnalati dai cittadini. La polemica infuria anche sui social in vari gruppi di segnalazione.
Tuttavia, questa mattina la situazione è apparsa tranquilla senza utenti in attesa.
I dipendenti comunali ci hanno spiegato che è preferibile presentarsi una decina di minuti prima rispetto all’orario di apertura per prendere il numero e prenotarsi. Naturalmente, il disbrigo della pratica richiede un tempo che varia a seconda dei casi. Ogni giorno l’ufficio riesce a lavorare un massimo di 40 richieste, come specificato sugli avvisi affissi all’ingresso. Martedì e giovedì pomeriggio – quando l’apertura è limitata a una sola ora – le richieste ammesse sono invece solo otto.
Probabilmente – visto il numero di utenti che ha lamentato disagi nel corso delle ultime settimane – si potrebbe pensare a un potenziamento del servizio o un prolungamento degli orari di apertura al pubblico.

Vittoria Di Matteo