Ritardi per la mensa a Torre del Greco, il consigliere Mele: “Il sindaco ci spieghi il perché”

374

“Siamo ormai a metà anno scolastico e discutiamo ancora dell’avvio del servizio di refezione nelle scuole”, il consigliere comunale d’opposizione Luigi Mele va all’attacco sulla questione mensa a Torre del Greco.
Come è noto, siamo ormai a fine gennaio e la situazione non si è ancora sbloccata con gli inevitabili problemi per scuole, famiglie e lavoratori.
“Questione che doveva essere risolta a mio avviso a ottobre ma che pare che questa amministrazione sia incapace di portare a compimento”, l’affondo arrivato ieri via social dall’ex assessore Mele, “incrociamo le dita sul fatto che il servizio mensa sia finalmente avviato nei prossimi giorni. Ce la faremo per inizio febbraio?”.
L’aggiudicazione è avvenuta a fine novembre a una ditta di Napoli che dovrebbe però utilizzare il centro cottura a Torre del Greco. Tra struttura da mettere a norma e dubbi sulla legittimità delle procedure di gara, il ritardo accumulato è da record con l’avvio del servizio che dovrebbe arrivare tra una decina di giorni  (più precisamente lunedì 4 febbraio).

Da qui il messaggio partito dal consigliere di centrodestra: “Faccio un appello al sindaco, attentissimo a tutto quello che viene pubblicato sui social ma poco predisposto al ‘problem solving’, affinché ci fornisca una spiegazione plausibile circa il ritardo clamoroso dell’avvio del servizio, ritardo che ha provocato tanti disagi ai bambini e ai loro genitori”.