“Sacchetto selvaggio” in centro e in periferia. E da oggi stop all’ecopunto di viale Sardegna – VIDEO

109
  • serigraph
  • Miramare
  • Lavela
  • tvcity promo
  • un click per il sarno
  • Santa Maria la bruna
  • Faiella
  • bcp

L’emergenza rifiuti a Torre del Greco è alle spalle ma le criticità sul territorio restano tra sacchetto selvaggio e cattive abitudini che sono lente a morire.

Lo sa bene anche il sindaco Giovanni Palomba che proprio questa mattina ha pubblicato sulla sua pagina facebook una serie di foto del centro cittadino con decine di sacchetti depositati illecitamente.
“Ore 10.00 del mattino. Questa è l’immagine in via Cesare Battisti – di fronte all’edicola – e in via Beneduce. Due arterie centralissime della città, ad alta frequenza abitativa” – ha scritto il primo cittadino – due quartieri residenziali di Torre del Greco”.
“Gli operatori ecologici sono passati, appena, qualche ora fa. È uno spettacolo indecente, e, incivile privo di qualunque senso civico e di qualsiasi educazione. Se non si comprende che dobbiamo collaborare tutti, il problema non si risolverà mai”, l’appello del primo cittadino.

Anche dal coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia è arrivata una denuncia social sulle condizioni di II traversa Santa Maria la Bruna con un serpentone di rifiuti a costeggiare la bretella di collegamento con la litoranea. “E’ un mix tra inciviltà e inefficienza”, ha detto Luca Alini, “abbiamo segnalato questa situazione oltre un mese fa ma nulla è cambiato. L’erba non viene tagliata da mese e le persone incivili ne approfittano”.

Intensificazione dei controlli, rimodulazione di giorni e orari di conferimento, avvio delle procedure per l’attivazione del porta a porta, eliminazione degli ecopunti “critici” sono alcune delle misure adottate nel corso di queste settimane in città dopo la fase buia della crisi Nu.
Proprio stanotte è stato smantellata l’isola ecologica di viale Sardegna nei pressi dell’area mercatale. Un punto spesso in condizioni disastrose sotto il profilo igienico-sanitario e in cui a partire da oggi non sarà più possibile sversare. Ecco come si presenta il piazzale questa mattina, gli scarrabili per il deposito dei rifiuti sono stati rimossi. Con la chiusura dell’ecopunto, i residenti dovranno conferire i rifiuti presso i siti di prossimità in diversi punti di via Nazionale.