Strisce blu in corso Umberto I. Come annunciato dal sindaco Giorgio Zinno, questa mattina sono stati ripristinati gli stalli per la sosta delle vetture recuperando l’organizzazione originaria lungo la carreggiata e, appena pronta la documentazione verrà realizzato un ulteriore stallo destinato al carico e scarico delle merci.  La decisione è stata presa a seguito delle richieste dei commercianti che avevano fatto presente al Primo Cittadino eventuali disagi a cui sarebbero andati incontro con la rimodulazione dei nuovi stalli. Nella stessa giornata dopo aver ascoltato negozianti e residenti, Zinno ha incontrato i tecnici e il dirigente per verificare la fattibilità di una soluzione alternativa che riuscisse ad aumentare il numero di posti auto e contemporaneamente eliminare il segnalato disagio del parcheggio in doppia fila. Purtroppo tale soluzione è risultata impraticabile per norme legate alle dimensioni della carreggiata. Pertanto la scelta è ricaduta sul ripristino della situazione originale.

“Si è trattato di una sperimentazione  – ha spiegato il Sindaco – che evidentemente non rappresentava la migliore soluzione per Corso Umberto I.  Quando si amministra si deve sempre essere pronti ad accettare le critiche utili e a migliorare l’azione di governo. Nell’ottica di attenzione e ascolto dei cittadini, abbiamo raccolto le considerazioni dei commercianti e preso la decisione in meno di 24 ore.  Di conseguenza la cancellazione delle strisce è stata effettuata come promesso e in un orario tale da non creare disagi alla circolazione. Gli errori sono umani e quando si sbaglia, l’importante è saper invertire la rotta – continua Zinno. Mi stupiscono le dichiarazioni dell’ ex assessora alle Attività Produttive che era presente in giunta e votò unitamente agli altri assessori, la delibera in questione. Infatti in tale delibera tra i vari procedimenti c’era anche quello di Corso Umberto, ma forse non ci fece caso…”.

Nella stessa delibera furono anche votati i provvedimenti relativi alla cancellazione delle strisce blu davanti al cimitero, consentendo così’ di parcheggiare gratuitamente e la rimodulazione a spina di pesce su di un tratto di via San Martino.