topo“In penisola sorrentina c’è bisogno di ricominciare ad investire nel settore sanitario”: queste le parole del presidente della quinta commissione consiliare Sanità e Sicurezza Sociale Raffaele Topo che questa mattina ha incontrato i sindaci dei Comuni della penisola e il commissario dell’Asl Napoli 3 Sud Antonietta Costantini, in audizione al consiglio regionale.

“Interventi concreti, in termini di investimenti in capitale umano e nuove attrezzature negli ospedali di Sorrento (con un progetto esecutivo di 6 milioni di euro) e di Vico Equense (progetto da 2.5 milioni di euro) rappresentano le priorità – ha spiegato Topo -. L’Azienda Sanitaria è, inoltre, pronta ad utilizzare risorse della terza annualità, previste dall’articolo 20 della legge 67 del 1988, per destinarle a interventi di riqualificazione delle strutture ospedaliere”.

Al tavolo il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, quello di Vico Equense, Benedetto Migliaccio, di Massa Lubrense, Lorenzo Balducelli, di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani e di Meta di Sorrento Giuseppe Tito. Presente anche il commissario dell’Asl Napoli 3 sud Antonietta Costantini che ha presentato una relazione illustrativa sulla situazione degli ospedali della Penisola Sorrentina.

“Nel contempo l’Asl ha già avviato procedure per il reclutamento del personale e per lo sblocco di risorse da destinare al potenziamento delle attrezzature sanitarie, a cominciare da settori strategici come la cardiologia, al fine di garantire assistenza qualificata per i cittadini della penisola e per i tanti turisti che visitano le bellezze dei nostri territori. Si tratta di investimenti senza precedenti”, ha concluso l’esponente Pd.