Pareggio esterno per la Torrese.

Nella trasferta di Scampia contro l’Oratorio Don Guanella la squadra del presidente Simone Onofrio Magliacano conquista un punto prezioso.

Per il 24esimo turno di campionato mister Manzo torna a puntare sui suoi uomini di esperienza.

In difesa spazio a Benedetto Salvatore. In mediana ci sono Fontana e Pepe con Ferri. Sulla trequarti campo Scala in azione di supporto per Tammaro e La Pietra.

Il primo tempo è di marca Torrese. Gli ospiti sprecano qualche occasione di troppo negli ultimi venti metri avversari, ma trovano la via del gol a sessanta secondi dalla fine del primo tempo. E’ Vincenzo La Pietra a siglare la rete del vantaggio, confermando di aver recuperato un buono stato di forma dopo gli infortuni di inizio campionato.

Nel secondo tempo, però, passa solo un quarto d’ora di gioco e l’Oratorio Don Guanella trova il pari. A segnare il punto del pareggio è il difensore Sabatino. Il numero 4 dei padroni di casa pesca il jolly al minuto 60 di gioco, per quella che a fine gara si rivelerà la rete che fissa il risultato finale sull’1-1.

” È stata una bella partita – racconta Umberto Ferri – siamo entrati in campo aggressivi dal primo minuto, abbiamo fatto girare bene la palla ed è arrivata la rete del vantaggio nel primo tempo. Poi nel secondo tempo c’è stata una piccola distrazione e abbiamo subito gol. Da lì in poi abbiamo creato altre occasioni da gol, che però non siamo riusciti a sfruttare.”

“Avessimo vinto – commenta Mario Tammaro – non avremmo rubato niente a nessuno. Siamo entrati bene in campo, abbiamo avuto un buon approccio alla gara ed abbiamo avuto molte occasioni. Purtroppo, gol di La Pietra a parte, abbiamo sbagliato tanto sotto porta. Ad inizio ripresa abbiamo abbassato un pò la tensione ed il Don Guanella ha sfruttato al meglio l’opportunità avuta. Abbiamo sprecato anche nella ripresa 5-6 occasioni da gol, e per questo c’è molto rammarico. Dobbiamo lavorare su questi errori.”

“Considerata la mole di gioco e le numerose palle gol sciupate – analizza la gara Marco Pepe – penso che abbiamo perso due punti. Abbiamo subìto una rete sull’unica palla gol creata dagli avversari. Ora bisogna pensare già a domenica prossima. A Torre del Greco arriva una squadra forte (il Procida, ndr) e ci dobbiamo far trovare pronti.”