?????
?????
?????

Pressatrici, macchine da cucire, tornitori di pelli, cliché, poi centinaia di placche, fodere, bottoni tutti per falsificare il marchio ‘Louis Vuitton’: è quanto hanno scoperto i carabinieri della Compagnia Napoli Stella in un appartamento nel quartiere San Pietro a Patierno di Napoli.
Nell’opificio del falso i militari hanno identificato e denunciato a piede libero per ricettazione, fabbricazione e contraffazione di marchi, 5 soggetti tutti gia’ noti alle forze dell’ordine per precedenti specifici, si tratta di:
1. M.S., 54enne, napoletano;
2. A.C., 43enne, napoletana;
3. M.S., 27enne, napoletana;
4. M.T., 46enne, napoletano;
5. F.M., 35enne, napoletano.
I militari sono entrati nell’abitazione sorprendendo i 5 intenti a produrre marsupi e borse della prestigiosa griffe francese ‘Louis Vuitton’. Alcune centinaia di articoli già pronti e molto altro materiale per la fabbricazione dei falsi:
• 1 rotolo di ecopelle con il marchio “louis vuitton”, 12 metri circa;
• 108 placchette e marchi da cerniera “louis vuitton”;
• 42 fodere interno borsa “louis vuitton”;
• 400 bottoni “louis vuitton”;
• 37 strisce di cuoio “louis vuitton”;
• 62 parti di borse “louis vuitton”;
• 390 ritagli di ecopelle varie misure “louis vuitton”;
• 20 fustelli in ferro (coltelli tagliaforme);
• 1 stampo in ottone “louis vuitton”;
• 2 stampi di diversa misura “louis vuitton”;
• 2 stampi “fendi”;
• 1 stampo “gucci”.
Macchinari, materiale e appartamento sono stati sottoposti a sequestro. Il valore complessivo della merce che sarebbe stata introdotta nel mercato del falso avrebbe superato i 100mila euro circa.
Seguono le indagini per far luce sulla rete di complicità per approvvigionamento di materiali e commercializzazione sul territorio.
Continueranno serrati i servizi predisposti dai carabinieri a Napoli e Provincia per contrastare il fenomeno della produzione e commercializzazione di prodotto falsificati.