Controlli nell’area protetta, scattano i sigilli a un terreno di circa 8 mila metri quadrati ricadente nel territorio del Parco nazionale del Vesuvio nel comune di Somma Vesuviana.

Nel corso di un’operazione del comando di Polizia Municipale di Somma Vesuviana – alla guida del comandante Michele Raiola – e dei Carabinieri forestali di Ottaviano è stata individuata l’area dove erano in corso interventi di sbancamento e livellamenti anomali del terreno.

Operazioni non regolari come è emerso dalle verifiche di Polizia Municipale e Carabinieri forestali con conseguente deturpamento e modifica dello stato dei luoghi, così l’area è stata sottoposta a sequestro e il proprietario è stato denunciato.