rolex2Incastrata una banda di rapinatori nell’area stabiese-vesuviana. La Polizia di Pompei ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Tommaso Esposito, di Massa di Somma, 26 anni e Vincenzo Esposito di Cercola, 50 anni. Ai domiciliari Simone Langella di Castellammare, 36 anni e Pasquale Sicignano, anche lui stabiese, 46 anni. Le indagini sono state avviate dalla polizia di Pompei nel mese di febbraio, a seguito di una rapina avvenuta nella città del santuario a via Aldo Moro. In quell’occasione erano entrati in azione due uomini con il volto coperto, uno dei quali anche armato di pistola, rubando telefoni cellulari, denaro e Rolex completi di certificato di garanzia. Dalle indagini è emerso che due degli indagati (Simone Langella e Pasquale Sicignano) avevano organizzato una ‘trappola’ per attirare le vittime, che erano state poi rapinate con modalità cruenti dai complici.  I due poi si erano subito attivati per vendere la refurtiva. La tempestività degli accertamenti svolti ha consentito di recuperare parte della refurtiva che era stata già immessa sul mercato. Gli agenti hanno così recuperato a Roma, Torre del Greco e a Napoli 5 Rolex del valore stimato di circa 1 7.200.