Sversava rifiuti speciali pericolosi in via Cupa Mare. Fermato dalla Polizia Municipale  P.A., 47 anni di Portici. Gli agenti agli ordini del Comandante Gabriele Ruppi, hanno avvistato l’uomo mentre depositava in quella strada chiusa al traffico numerosi rifiuti, dopo averli prelevati dal suo motocarro. Colto in flagrante, il 47enne, già  noto alle forze dell’ordine per diversi reati tra cui ambientali, è stato nuovamente denunciato dalla Polizia Municipale.  Il fatto si è verificato durante le prime ore del pomeriggio. Evidente che l’uomo abbia scelto questo orario, pensando di agire indisturbato. Invece gli agenti del nucleo viabilità  e sicurezza, coordinati dal Capitano Carcatella, stavano effettuando i consueti controlli sul territorio ed hanno avvistato il motocarro da cui si intravedevano rifiuti speciali e pericolosi. Dopo essersi appostati, i poliziotti hanno verificato che si trattava di sversamento illecito del seguente materiale pericoloso: guaine bituminose, materiale refrattario, contenitori in latta di vernici e colori ancora pieni, bombolette spray, confezioni di silicone e collante, scaduti da diversi anni. L’area interessata è stata sottoposta a sequestro, così come il veicolo di cui si serviva per commettere gli illeciti.

L’attività si inserisce nelle azioni volte al contrasto degli illeciti in materia ambientale, disposti dal sindaco Giorgio Zinno. Controlli che hanno portato a numerose sanzioni da gennaio ad oggi nei confronti sia di chi sversa frazioni non conformi al calendario, sia fuori orario.

Tolleranza zero verso chiunque commette illeciti legati all’ambiente  spiega il sindaco Giorgio Zinno. Non abbassiamo la guardia nè nei confronti dei cittadini, nè verso chi pensa di poter venire a sversare nella nostra città, per di più pensando di sfuggire ad ogni controllo. Continuiamo a vigilare senza sosta, di giorno come nelle ore serali e, sebbene sia diminuito il numero di persone che non rispetta le regole, vi è ancora qualche caso come questo, di veri e propri delinquenti che, oltre a creare un danno al territorio,  mettono anche a rischio la salute delle persone”.  

Intanto sempre nell’ambito delle attività volte alla salvaguardia del territorio e al rispetto dell’ambiente prosegue anche la pulizia straordinaria delle strade dalle deiezioni canine, con l’utilizzo delle kamoto e d’accordo con l’assessore all’Ambiente Ciro Sarno, l’amministrazione vigila sui padroni di cani che ancora si ostinano a non alzare le deiezioni o a portare il proprio cane privi di kit per la rimozione.

“L’attività su tutti i fronti è costante – conclude Sarno –  c’è ancora da fare ma stiam oraggiungendo risultati positivi in termini di attenzione da aprte dei cittadini nel preservare il bene comune”.